Vuoi sperperare il tuo tempo, o vivere?

Roads

Qualunque sia la tua percezione della vita non ti è dato di sapere quanto vivrai. La domanda che ti può aiutare ad avere più rispetto della vita è “Quante altre primavere mi restano?“.

Non lo sembra, ma è una bella domanda. E non c’è da aver paura a farsi la domanda, c’è da aver paura a non farsela, perché le stai consumando comunque.

Quante altre primavere hai? E’ un invito a non sperperare il tempo. Non sperperarlo in realtà è tutto quello che vogliamo, perché nessuno di noi vuole morire. Quindi vogliamo avere tempo, ma non è possibile.

Tra poco sarà primavera, e in un baleno un’altra primavera sarà passata. Quante ne resteranno ancora? Ti chiedi mai che progetti hai per le tue primavere?

Se non hai progetti, se rimani fermo, se non ti evolvi, sei già morto. Magari verrai seppellito a novant’anni, ma sei morto adesso. E’ davvero questo che vuoi?

Se vuoi vivere l’espressione maggiore di vita è nell’evoluzione. Approfitta: Fai quello che ai malati terminali non è dato di fare. C’è qualcuno in ospedale, a cui stanno dicendo che forse passerà la notte. Vediamo domani.

C’è gente a cui stanno dicendo che potrà vivere ancora 90 giorni, e probabilmente saranno davvero solo 90 giorni. A noi non hanno ancora detto ancora detto “90 giorni“. C’è la possibilità che moriremo domani sera tornando a casa, ma non è programmato. Probabilmente avremo ancora almeno una primavera davanti.

E come vuoi impiegarla? Sperperando il tuo tempo o vivendo?

Annunci

4 pensieri su “Vuoi sperperare il tuo tempo, o vivere?

  1. Il problema è che molte persone hanno ormai la mente “annientata” da anni di condizionamento dei media e di vita cosiddetta “agiata”; quando non ci sono più stimoli nell’utilizzare la propria mente per sbarcare il lunario allora ci si imbarbarisce
    e diventa anche difficile vivere la propria vita pienamente. È la mentalità la prima cosa che dobbiamo cambiare.

    Un saluti

  2. Quello che dici è di una verità sconcertante, talmente sconcertante che sembra non accorgersene (quasi) nessuno, talmente abituati siamo a dare per scontato tutto ciò che abbiamo.
    A iniziare dalle primavere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...