Innamoramenti-lampo su aerei, treni, metropolitane…

love-train-cupido-viaggia-in-metro-L-LaMYne

A chi non è mai capitato di innamorarsi di una persona che siede nel nostro vagone della metropolitana? Chi bevendo un drink con amici non ha mai pensato che il ragazzo seduto al tavolo a fianco fosse uno tra i più carini visti nella propria vita? Quanti hanno guardato più volte da sopra il giornale chi sedeva davanti in sala d’attesa sperando di incrociare il suo sguardo?

Ci succede ogni giorno, che siamo single o che stiamo frequentando qualcuno, di innamorarci fugacemente in luoghi pubblici, di persone che non rivedremo probabilmente più nella nostra vita. E non sempre chiedere un accendino o attaccare bottone ci permette di capire se questo ragazzo possa davvero interessarci, oltre che per un innamoramento-lampo.

Fortunatamente se siete gay e frequentate club o pub, specialmente nella vostra città, quasi certamente potrete recuperare tra i vostri amici qualcuno che conosca questo “fantastico” ragazzo. Ma vale davvero la pena conoscere queste persone e cercare di strapparsi un appuntamento a vicenda?

Non sto parlando di quando siete in discoteca, e dopo le due avete già bevuto tre cocktail, e tutti quelli che incrociate vi sembrano gli uomini della vostra vita (almeno per quella notte), parlo di quando siete tranquilli seduti al bar, e al tavolo di fronte a voi c’è un ragazzo che vi piace molto. O peggio ancora quando i vostri amici portano qualcuno che vi sembra dannatamente carino (e siete ancora al primo drink quando lo pensate).

Personalmente in questo mondo digitale, dove oramai i social fanno da padrone e si possono recuperare tutte le informazioni su chiunque, nonché conoscere decine di persone interessanti, credo che conoscersi prima dal vivo abbia ancora qualcosa di magico, e sono dell’idea che quando incontri qualcuno che ti piace, dovresti almeno cercare di farglielo capire. I social in questo possono venire in aiuto: un messaggio su Facebook, o una serie di “mi piace” a quello che condivide, possono essere una buona arma da utilizzare a nostro vantaggio. Non impegnano particolarmente perché con un “ahahah” ci togliamo l’imbarazzo di proporre di rivedersi per un drink, e se l’altro accetta avremo già capito che ci può essere un interesse anche da parte sua. Certo: purché non diventi un “non ti do picche, ma nemmeno esco con te“, ma questo è un altro discorso.

Annunci

5 pensieri su “Innamoramenti-lampo su aerei, treni, metropolitane…

  1. Ad essere sinceri è da un po’ che non mi capita.. Ma ci sono periodi in cui ammetto di “innamorarmi” ogni due passi! Ahahah
    Personalmente ad un approccio virtuale, continuo a preferire un approccio di persona (ben vengano anche l’ipotetico imbarazzo e la goffaggine del momento) però c’è da dire che al giorno d’oggi, dipendenti come siamo dalla tecnologia, anche l’essere cercati su un social network o l’essere descritti su una pagina Spotted fa comunque piacere. Vale la pena conoscere queste persone e cercare di strapparsi un appuntamento a vicenda? Beh.. Perché no? Io nel colpo di fulmine ci credo, poi beh.. Ovviamente è tutto da vedere.. Però chissà, magari potrebbero esser rose.. 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...