947.3

Lunedì mattina:
Svegliarsi, lavarsi, vestirsi, bere cioccolato caldo, prendere le chiavi della macchina, accendere la sigaretta, sedersi in auto, girare la chiave.
Ed è qui che il racconto si ferma e fa flashback.
mentre le mani spingono sul cambio duro dell’auto sostitutiva, gli occhi assonnati guardano il cruscotto.
Il contachilometri è stato azzerato venerdì sera ed ora segna 947.3…
in circa 48 ore ho fatto poco meno di mille chilometri e di fondo non mi sembra aver raggiunto mete particolarmente d’interesse pubblico.
 
Il weekend inizia in fretta dopo esser passato a prendere l’auto dal meccanico dal momento che la mia è in riparazione.
Azzero il famoso contachilometri e parto da casa dopo una doccia veloce ed essermi infilato i primi tre stracci rinvenuti.
Sono le otto e mezza eppure sono già in ritardo.
Mi infilo qualcosa di decente mentre guido e raccolgo alice. Di corsa da camilla e raccolgo pure lei.
Poi Flavio e poi meta Lunapark di brescia.
Li ci aspetta Federico.
 
E chi sono questi 4 tizi nominati?
Beh, anzitutto amici, i miei tre migliori amici… e poi per quella notte colleghi. $ belle puttane?
Ma anche no 😛
Alice e Camilla lavorano con me per il BABYLOON… pazzesco ah? la mia vita ruota quasi intorno a quella discoteca.
Flavio, l’amicizia che ho da più tempo, ci accompagna e Federico praticamente è una newentry. per la serie "Welcome in my life" Federico here u are!
Ok, sono solo le 8 e mezza eppure son già fatto… ma va bene così.
 
Lo "raccogliamo" al luna e dopo qualche saluto, ci avviamo verso la discoteca.
Ho conosciuto Federico quasi per caso due giorni prima. Abbiamo messaggiato un sacco e inevitabilmente parlato di quella discoteca.
Vuole venire… e beh, come rifiutare un passaggio?
ed eccoci qui, stipati in una vecchissima polo bianca del ’92 (un cazzosissima auto sostitutiva.. !!!)
 
Chiacchieriamo mentre saliamo verso Lonato e poi, nei pressi della disco, si diffonde agitazione..
"ma te cosa metti?", "ma io metto gli shorts"… "ma te infili i tacchi?", "ah boh", "ah se li metti tu li metto pure io", "ah ma la niko rivorrà gli stivali", "ah ma no, mi piacciono sugli shorts"… "ah no ma io metto quelli d’argento bassi".. "ah ma che carini questi neriiii"… "oddio che alti quelli li bianchi!"..
insomma discorsi all’ods (ordine della sera) da checche.
 
prendo le mie 4 scatole di vestiti e scarpe e mi infilo nel cancello del BABYLOON, rotta camerino seguita da cambio, trucco, profumo, uscita in pubblico.
Gli altri più o meno idem.
 
Parlo con Fede mentre Paris (who is him? 😛 Fabio nostra vocalist ed Artdirector!!!) si veste.
Un’ora dopo esce anche lui da camerino e io son praticamente già al tavolo delle liste.
Comincia ad arrivare gente, cominciano i saluti, la solita tiritera di gente che entra ed esce…
"ciao ragazzi.. siete in lista?"
Insomma, solito tram tram discotecaro.
 
due mesi fa non mi sarei mai immaginato in stivali di pelle nera tacco sedici all’ingresso di una disco a fare crocette su un foglio per vedere quale PR aveva lavorato meglio quella settimana… ma non serve chiedere chi ha lavorato meglio.. ovviamente me medesimo… che battei tutti gli altri. !! Top.
ok, proseguiamo che ci sono ancora 900 km da descrivere e non voglio fare notte.
 
Premiamo il tasto con le due freccette sul nostro player (>>)
 
arriva il mondo… My friend love Cry, con MarcoFilippo, DaniB, Marko, Mako, la Niko, Daniel, Giangi & Davide, Andrea, Giuseppe and Friends.. and much more staff people.
e poi un po’ di clienti.
amici, amici di amici, curiosi, interessati, spasimanti vari. Che cuccioloso il Babyloon!
 
Ok, chiudono le liste e dentro c’è un po’ na bolgia… complice il compleanno di Ema che è già ubiriaco ed è solo inizio serata.
Mi cambio e metto qualcosa che sia meno fetish di uno stivale 16 cm di tacco in pelle alto fino all’inguine.
Parlo con gente di qua e gente di la, ballo, lancio occhiate.
Solite cose oramai… quasi na routine.
Ballo con Cry my friend Love… che ridere… troppo top!
io quel ragazzo se non troviamo quello giusto me lo sposo.. che l’è troppo simpaticooooooo amoooooooreeeeeeeeeeeee
 
esco e fumo, entro e bevo, esco e fumo, entro e ballo, esco e fumo, entro e bevo. congestione assicurata? anche un po’ si.
è mattina (cavolo come vola il tempo!!!) e parlo un po’ con fede che in fondo conosco poco.
é carino, piacevole, e visto che l’effetto dell’alcol comincia a svanire, opto per sedermi. Dove? ovviamente a cavalcioni sulle sue gambe… sciocco si.. ma mica stupido del tutto!
Ci baciamo… ed è qui che tutto si ferma.
 
Come in un film la musica si abbassa, la gente sparisce. Il nulla circonda le labbra teneramente appoggiate.
Le lingue si incrociano e qualcosa di strano mi percorre… ma caccio via pensieri sciocchi di gente vuota.
 
Le scarpe con il tacco scivolano sul pavimento di pietra del giardino della disco.. ma non le sfilo.
ci baciamo… e sto bene.
 
Ci interrompono dopo poco perchè dobbiamo uscire. "gente.. è mattino time" coming soon!
 
Usciamo e mangio un panino e delle patatine di "non ricordo chi ma non mie perchè io le ho ordinate ma non ricordo di averle ritirate.. hops!"
Poco dopo saliamo in macchina, sosta benzina e bacio e poi di corsissima verso pontevico per lasciare Federico appunto che saluto con un bel bacio stile film romantico anni 60…
 
porto i tre dell’AveMaria (Flavio, Camilla ed Alice) e poi dopo aver fatto qualcosa che alla lontana sembrava dare il buongiorno ai miei che avevano già fatto colazione mi fiondo nel letto.
Buio, notte immaginaria.
 
Suona il campanello. Sento la voce di Alice alla porta.
Sento Camilla… *uff che cojoni" è il primo pensiero dopo essermi svegliato.
Corro alla vetrata e guardo giù. il sole non si vede all’orizzonte… quindi è già pomeriggio.
lancio il mazzo di chiavi al trio dell’AveMaria e mi siedo sul letto.
 
Prendo il telefono e l’accendo.
Sono le 18 e qualcosa. *’sti cazzi!*
 
Faccio colazione con un panino meraviglioso pancetta, sottiletta, majonese, insalata. una coppa di budino con panna e qualcos’altro di cui ora ho rimosso l’esistenza.
Flavio riporta a casa Camilla, io porto Alice.
Torno a casa e mi lavo, mi cambio, messaggio con Fede… e poi mi vesto… tranquillissimo!
jeans e maglia nera.
 
Passo dalla Alice e poi da Camilla e vado verso il lunaPark.
Federico è già li che ci aspetta… qualche saluto tranquillissimo senza bacetti strani e poi un giretto.
lasciamo già circa 30-35 euro a testa… e però qualcosa abbiamo fatto!
Ci siamo messi a saltare come degli stupidi sulle molle… Camilla ed Alice hanno rimorchiato 5 tizi sugli autoscontri… Uno di 9 anni ha chiesto se volevano trombare con lui… e nella casa degli orrori siamo rimasti schifati non per quello che c’era ma per quello che non c’era… ^^’ cmq tranqui.
 
Le due cesse (Ali e Cami) si son prese quelle cose ciccone, grassissime, dolcissime, frittellose frittelle zuccherate.
poi ci siamo imbucati in macchina con rotta… Kris’s Works… che dove lavora Kristal??? niente po po di meno che a piadena, tra Cremona e Mantova.
Uscita a Cremona… e sosta al McDonalds
Poi un giretto in piazza dove lavora Kristal e 4 superalcolici ci risollevano il morale.
Kri finisce di lavorare… raccogliamo i nostri 4 stracci, passiamo dal bagno dove finalmente io e Fede ci salutiamo come si deve e poi ci avviamo all’auto.
Meta… Steve’s House.. che per chi non lo sapesse è casa mia.
 
guida guida, sosta al McDonalds, guida guida ed eccoci a casa.
Cambio di costume per tutti e poi ci tuffiamo nella piscina dei miei.
Vino a volontà e un sacco di risate ci tengono allegria.
 
Scendiamo a casa e io e Fede ci diamo una sciaquata dal cloro. gli altri salgono in camera.. sono le 4 o giù di li.
Tutti decidono di stare a dormire dalla Camilla… tranne me che più tardi (verso le 6.30… se ricordo bene) li riporterò a casa e poi tornerò da me.. prima che i miei romapano troppo il cazzo.
 
Sveglia ultra mattutina alle 11.. doccia (la terza da mezzanotte…) e poi di corsa in gelateria a compare le brioche fresche.
passaggio da casa di camilla, una brioche in compagnia e un bacino a Fede.. ancora sfattissimo dopo la notte passata "in bagno".
 
Prendiamo tutti e 5 e ci facciamo un giro ad iseo per un po’ di shopping… mangereccio.
affettati, melone e cocacola… e poi di nuovo a casa di camilla dove ci aspetta una pastasciutta.
 
Poi di corsa verso pontevico e poi cremona.
saluto Fede in fretta perchè kris è in ritardo per il lavoro… e poi di corsa verso piadena.
In macchina siamo io, alice e kris… lo portiamo a casa in modo che si possa fare una doccia e noi ci riavviamo verso brescia.
Non siamo ancora a metà strada che ci chiama.. beh, è già arrivato al lavoro… cavolo.. come essere in zona e non passare almeno a salutarlo?
inversione… e di corsa verso Bozzolo (che è il paese dove lavora ndr)..
 
un gelato, un te al limone, qualche litro d’acqua.. e via! alla ricera della felicita.
Il pensiero top è *yuppie, stanotte borgo!*
(che sarebbe stato spostato al papaya per ieri notte)
 
arrivo a casa e mi faccio una doccia… poi riordino qualcosa e mi cambio.
passo dall’outlet alla ricerca di una maglietta adatta. ma dopo 20 minuti ne compro una che nn mi piace perchè non avevo trovato nulla che mi ispirasse.
Parto, passo dall’alice, poi direzione… bergamo! Passiamo da CryMyFriendLove e dal suo amico Luca… O.O carinissimo ragazzo!!!!
 
ci giunge voce che il Papaya è chiuso causa pioggia ma vabbè.. che facciamo a bregamo?? andiamo comunque a Milano!
UN po’ di coda causa pioggia e traffico… e poi eccoci approdare in quel dì di Milano.
Sono le 10.. un attimo di silenzio.
 
 

È passato un anno e siamo qua
Sotto i fari di questa realtà
Inseguendo strade dove chissà
Fermeremo il tempo
Vivendo giorni veri
Sognando come ieri
Cantando con questo ritmo che va

Batte forte inesorabile
Questo amore senza limite
Non passerà la voglia che ho di te
Ora che ti sento

Song: BatteForte – Lollipop 

 

E’ proprio vero che è passato un anno… un anno ieri notte dalla prima volta che ho fatto l’amore con Matteo.
Diciamo che è stato un anno strano, particolare… che mi ha fatto cambiare moltissimo.
La prima volta che fai l’amore penso non si possa diemntricare mai.
 
Arriviamo dopo poco in porta venezia… parcheggiamo e con amici e il ragazzo di Cry, andiamo al Lelephant.
Stiamo un po’ fuori, poi saluto gente.
Mi fermo a chiacchierare un pezzo con Marco e Matteo, poi incrocio Rocco entrando.
Saluto un tizio che ho visto ancora al Bitsch, saluto un ragazzo di cui non ricordo il nome.
Icrocio anche Fabry e ci raccontiamo un po’ dellla settimana.
Mi chiede della canzone dello scorso post… tzè..
e poi raggiungo gli amici.
 
qualche discorsetto, per la magigor parte cazzate… a parte Cry.. che povero è un po’ giù.
Il suo ragazzo ultimamente si comporta in modo strano infatti vedo che lo caga poco.
beviamo, raccogliamo le cose e usciamo che è già l’una passata.
Saluti vari e di corsa all’auto.
Proprio di corsa per evitare di far mattino…
 
a due e qualcosa lasciamo giù Cry e Luca e Bergamo… ed io ed Alice ci avviamo verso Brescia.
qualche sigaretta veloce e poi a casa.
 
In fondo sono stato solo a lonato, brescia, pontevico, cremona, mantova, brescia, iseo, pontevico, cremona, mantova, brescia, bergamo, milano, bergamo, casa.
come è possibile aver fatto 947.3 km in poco oltre 24 ore?
Annunci

6 pensieri su “947.3

  1. Fiuuuuu .. questo è un racconto accelerato di 947.3 km fatti in 48 ore !!
    Io sono andato via ieri sera alla tua stessa ora (minuto più, minuto meno) e tra una cosa e l\’altra ho posato il capo sul cuscino che erano le 2.20 passate !! Difficile svegliarsi questa mattina e infatti ho staccato un ticket bonus da 1 ora e me la son passata a letto !!
     
    e tutto il resto sarà commentato nell\’apposita private-room della nostra vita
     

  2. Tacco 16?!
    Ok, cambiamo discorso.
    Uhmm…
    In questo post si contano tanti chilometri quasi quante docce. (^_^).
     
    Sayonara…

  3. AGGIUNGEREI: siamo arrivati a milano sani e salvi anche se pezzi dell\’autoto cadevano sulle gambe di alice hahuahuhuahuhau
     
    si si amo ero un po\’ giù… ma il pensiero di avere amici come voi…come può atterrirmi???? dobbiamo rifare le serate a milano … ma come si deve… cn la radio a paletta che canta canzoni come dire ..comlto maschie… e cn il tappetino rosso che ci aspetta all\’entrata di una discoteca…
     
    davvero ste .. la serata è quella che è stata .. ma sn stato ancora una volta cn voi e come mi ha scritto ali ….. è uqesto che conta no?
     
    ti adoro mio caro carisssimo amico con la A maiuscola [ dai che preparo il cd per il Bitsch]

  4. …cristian… BITSCH… WE CUM!.. ahem.. COME! 😛
    …Orizzonte… takko 16 cm… fa molto figa… 😛
    week pazzesco.. ale!
    Marco… parte del racconto te l\’ho fatto al Lele l\’altra sera… 🙂 compresi i dettagli non narrati sul bagno… hihi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...