Incomprensione e Sogni.

Penso sia il sogno di tutti i ragazzi girarsi un giorno in un bar e vedere la persona dei nostri sogni che ci sorride e ricambia il nostro sguardo.
Poi ci giriamo… dopo quei tre, quattro secondi di confronto intenso e ricominciamo a bere il nostro gelato.
Usciamo e lui è li fuori, sotto la pioggia, senza ombrello che aspetta l’autobus di turno.
Tre passi avanti e siamo al suo fianco… introno a noi tante persone che aspettano altri autobus e la pioggia che scroscia veloce.
"Dai, vieni sotto l’ombrello…" potrebbero essere le nostre parole. Un gesto forse di disinteressata carità può pensare chi ci vede.
E poi il caso vuole che si debba prendere lo stesso nostro autobus e che ci faccia sedere al suo fianco… inteso dai più, potrebbe essere solo un giusto modo, per ricambiare il favore di prima.
Nel tepore dell’autobus che sfreccia tra le auto incolonnate cominciamo a raccontarci.. i primi momenti ognuno dei due timidamente, poi sempre più con tranquillità parliamo di noi, della nostra famiglia, delle nostre abitudini come siamo oramai abituati a fare su internet… ma questa cosa fatta "live" ci suona un po’ nuova.
Questa presentazione ci fa sudare, siamo agitati… poi lui deve scendere. E’ arrivato a casa.
Beh, pensiamo tra noi, la mia fermata è solo due più avanti… si può fare a piedi.
E allora scendiamo.
Possiamo leggere nei suoi occhi una scarsa voglia di lasciare che il clima poco conciliante ci divida, e infatti, quando stiamo per allontanarci, la frase… "Che ne dici di bere qualcosa su da me?" ci suona molto sincera.
"In fondo lui, questo ragazzo, perchè ci sta facendo tutte queste cortesie?" è un pensiero che inevitabile ci passa nella mente, e per non rovinare il bel momento, forse è meglio non dire che siamo attratti dagli altri ragazzi.
Saliamo nel suo appartamento e capiamo al volo che tipo di persona è.
Tranquilla, serena. Accende la musica ed è proprio la cazoncina che prima gracchiava tra le casse dell’autobus e sentendola abbiamo sussurrato era la nostra preferita.
Ci chiede di aspettarlo un attimo nel salotto mentre si cambia i vestiti bagnati e noi accettiamo con un sorriso.
Frattempo ci guardiamo intorno nella stanza… Piccole foto sono appese a una parete.
C’è lui con amici, con amiche… e poi una strana sensazione ci colpisce scrutandole, quando il nostro occhio si ferma su lui che sta baciando una persona con un berrettino rosso.
Da quella macchia invernale spuntano ciocche di lunghi capelli biondi ma non riusciamo a vedere sotto il berretto i lineamenti del volto.
Passano pochi attimi e lui rientra… Non fa rumore ma capiamo che è nella stanza.
Si avvicina e ci da un bicchiere da vino pieno di liquido rossastro.
Sorridiamo e anche se solitamente non beviamo a stomaco vuoto, come dire di no?
Indica le foto e ci racconta parte della loro storia fino a indicare quella al centro, quella della ragazza con il berretto.
"Lui è Andrea" ci dice "Mi ha lasciato pochi giorni fa"
Istintivi rapidi ci passano nella testa mille pensieri. "Lui" si ripete attutito da uno strano effetto eco.
"Stavo molto bene, nei weekend vivevamo insieme in questa casa che mi hanno lasciato i miei in eredità e, sebbene mi provochi dolore stare qui, ho voglia di rivedere i posti dove abbiamo fatto l’amore per l’ultima volta".
Un auto in corsa si è appena schiantata contro il nostro muro di cinta e, nel silenzio di una mattina di ottobre, quel posto dove stanno gli innamorati, tanto difficile da raggiungere, forse ci sembra ammirabile da vicino.
 
A me è successo un lontano pomeriggio di settembre scorso.
Un’amica mi invita a fare un giretto in bicicletta con un sms e io rispondo di buon grado vista la bella giornata di sole.
Ci troviamo al solito posto… Mia sorella mi ha convinto a farmi seguire da lei e l’amica ha portato due amici suoi, mai visti.
Parlo per poco con uno dei due e poi chiacchiero con l’altro.
Il mio solito modo di fare con tutti… Scherzo, rido e mi comporto come se conoscessi le persone da una vita.
Con Matteo, pronunciare questo nome ora fa male, mi sento a mio agio e il discorso comincia con un "Ieri ho mandato una rosa blu… una rosa blu a un ragazzo". Non posso dire lui rimase turbato perchè sinceramente il suo volto ora non lo ricordo.. fatto sta che parlammo di Marco e dei tre anni insieme tutto il pomeriggio.
Qualcuno dei miei lettori affezzionati ricorderà forse il post in cui parlavo di quando insieme (io e Marco) eravamo andati a gardaland. beh… la domenica dopo conobbi Matteo e Flavio.
 
Con il passare dei giorni cominciai a frequentare Matteo assiduamente. Ricordo delle nostre splendide chiacchierate in macchina, con la musica in sottofondo e le nostre voci tremanti che discorrevano di argomenti sempre nuovi… ricordo suoi messaggi in cui mi diceva che "gli piacevano un sacco le nostre chiacchierate" e che quando stavamo insieme era "sempre una sintonia paradisiaca".
Ricordo suoi piccoli gesti, le strette di mano, la sua lingua che scorre sui miei denti, i suoi occhi così vicini quella prima notte in cui mi baciò e ricordo un sacco di cose… forse perchè ho una memoria di ferro sulle cose che veramente mi interessano.. o forse semplicemente perchè ricordi tutto della persona che ami per la prima volta.
Matteo mi dava una forza strana. Mi faceva alzare il mattino felice di iniziare una nuova giornata.
 
Oggi, quando bacio Marci, provo nello stomaco una strana stretta. Io credo sia emozione… soprattutto al primo bacio dei nostri incontri sento proprio una specie di mano che mi stringe lo stomaco nel momento in cui le nostre lingue si toccano.
è una sensazione bellissima che non ho mai provato e mi sento molto bene quando sto con lui.
Ma ricordo nitidi i momenti in cui credevo Matteo mi avrebbe amato.
Avevo voglia di lottare, voglia di vivere, voglia di non lasciarmi scalfire da niente… avevo voglia di sembrare imbattibile.
Marcello mi lascia senzazioni nuove… per la prima volta sento i miei sentimenti, seppure non molto chiari dentro di me, ricambiati. Vedo i miei sogni che si realizzano, vedo la mia nuova casa crescere e qualche data concreta nella nostra storia avvicinarsi.. 
Però non posso che restare, quando penso che tutte queste cose le volevo, le pensavo e le sognavo con Matteo e non le ho potute avere, semplicemente forse per qualche piccola incomprensione o per qualche sogno nel cassetto a cui non si sa dire di no.
Annunci

30 pensieri su “Incomprensione e Sogni.

  1. Roberto: un nome, due persone importanti.Uno l\’ho avuto e perso,l\’altro lo inseguo da anni ma ho paura di dichiararmi,paura di perderlo per sempre.
     
     

  2. Vero Cate. Ma non so se si può temere di perdere una cosa, che non si è mai posseduta fino in fondo. Forse il rischio di rovinare un\’amicizia, o meglio, un rapporto di conoscenza, è un rischio che una ragazza giovane, simpatica, carina e colta può permettersi.
    in fondo la vita è un rischio.

  3. Ciao Stefano, i tuoi racconti toccano sempre il cuore…, sei molto dolce……non voglio annoiarti con i miei "problemi", ma rispondo al tuo ultimo commento. E\’ molto difficile lasciare il proprio figlio, o forse, non ho il coraggio per farlo, come non ho mai avuto il coraggio di dichiarare la mia vera inclinazione. Ti assicuro, ormai, per mia moglie, non c\’è più amore, c’è affetto. Volevo abbandonare la “vecchia strada”, per amore suo, ma dopo i suoi torti, riaffiorano i ricordi di quella vita precedente, dove la gioia, invadeva la mia anima. Avevo un\’altra età e, la spensieratezza era di casa.  Con il passare del tempo sono arrivate le varie delusioni, una catastrofe, fino ad arrivare a questa storia. L’unica gioia di questa unione, è proprio lui, mio figlio. Ma la storia è lunga e, non voglio annoiarti…Sono introverso e, solo ora, riesco a raccontare dei piccoli brandelli della mia vita, forse, avrei dovuto farlo tempo fa…Un abbraccioAlberto

  4. Veramente bellissimo…sono queste le cose che rendono bello un blog, la sincerità nel raccontare anche episodi che ci fanno male…grazie per qst splendidi 5 minuti di lettura ^___^

  5. complimenti oltre per la bravura nel scrivere….per avermi fatto venire i brividi…avvero un bellissimo post mi ha fatto emozionare tantissimo….ciao un bacione….Ale

  6. Ciao…dopo qualche tempo di assenza torno a lasciarti un piccolo segno proprio qui fra i commenti….
    L\’unica cosa che riesco a dire per descrivere questo tuo post è: Spettacolare!
    Ogni tua parola scritta e impressa su queste pagine, mi fa quasi venire i brividi. Leggendole immagino le scene ed è come se anch\’io vivessi un po\’ questi tuoi piccoli frammenti di vita; è come se entrassi per poco nei tuoi ricordi, e questo mi emoziona davvero!Ammiro inoltre la tua sincerità nel raccontare questi fatti che in fondo ti hanno fatto soffrire…
    E spesso molto di quello che scrivi lo rivivo con una lacrima che scende sul viso, perchè ripenso a tutti quei momenti tristi vissuti per amore, per il mio primo amore quasi 2anni fa, e mi rivedo un po\’ nelle tue storie…L\’amore forte per una persona, il primo vero amore, che però non è ricambiato, è la cosa più brutta che si possa mai provare…
    Ma è anche bello vedere come tu abbia ritrovato la felicità e nuove forti emozioni con qualcun\’altro, qualcuno che ti ricambia, ti rispetta e rende ogni tuo giorno un po\’ speciale…
     
    Questi2minuti di lettura hanno reso questa giornata di "merda"(a dire il vero qst settimana orribile…)un po\’ più sopportabile!!!
     
    A presto…e scusa se mi sono dilungata un pochino =-)  

  7. ÇíÅǾ …Sn TeRrY…BeLlO cIò Ke HaI sCrItTo !!
    …()""() .("( \’o\’ ) sono entrata… ,-)____)|\’–. "=(o)==(o)=\’
    —–\\\\\\\\|//——- ——( @@)——-ho dato un\’occhiata! —ooO–(_)–Ooo-
    (\\)__(/) (=*.*=) ho visto il tuo blog…(")__(") ….ora sii gentile
    (\\)_(/) …passa per il mio, (=\’o\’=) e lascia un saluto..(")_(") .. .se ti va!!!!*´¨) ¸.•´¸.•*´¨) ¸.•*¨) (¸.•´ (¸.•` * ? Ciao Ciao
    ♥ ♥ ♣  …ŤэЯѓ¥…  ♥ ♥ ♣ 

  8. Beh, io pesno che la vita è corta, non è giusto (penso) dire che la nostra vita è lunga, perchè non siamo in grado di definire la durata ecc!!! Sii è sbagliato prendere subito la strada giusta, anche perchè prima di prendere appunto la starda giusta dobbiamo prendere quella sbagliata!!! Vado di corsa e non ho potuto leggere il tuo intervento!!! Lo legerà al iù presto!! un Abbaccio!!! 🙂

  9. Bellissimo il commento Pietro. io forse l\’avrei firmato "Senza parole". e grazie Ermy 😉
    Quando "stavo" con Matteo, avevo libertà minori… infatti, per paura di perderlo non scrivevo su questo blog quasi più nulla. è un po\’ la stessa cosa che succede ad Alberto ora. se hai delle limitazioni non puoi (e diciamola tutta non vuoi….) aprirti del tutto. Lo farai se e quando sarai pronto. il mio indirizzo lo hai. ti aspetto per esserti ascoltatore, consigliere e soprattuto amico.
    Non so se è valsa la pena leggere questi 5 minuti… ma Luna, se lo hai fatto, spero di aver lasciato anche solo un piccolo ricordo di me in te.
    Ale e Chiara, qual\’è il punto che ti ha emozionato di più? giusto per capire come è meglio lavorare per far piacere ai miei lettori… 😀
    Giulia, son veramente felice tu sia tornta a farmi visita… non so cosa ti ha convinto.. se l\’implorazione nel nick o semplici ricordi di un ragazzo e le sue avventure… comunque te ne ringrazio.. e anche per il futuro, non preoccuparti di scrivere papiri. La carta virtuale non la paghiamo e vedere voi, che scrivete e dai miei scritti traete ispiraizoni mi dona molti piaceri. Spero che ognuno di voi si rispecchi un pochino nel mio passato… in fondo, seppur con gli occhi di persone diverse, ma abbiamo vissuto tutti alcune esperienze!
    Grazie per la visita Terry…
    Non preoccuparti Davide, visto eprò che a molti è piaciuto.. beh.. .ti consiglio di farci una visitina e leggerlo.. chissà che non troviamo spunti per nuove conversazioni… anche perchè ho scoperto la pensiamo uguale su molte cose… 😉
    ci si vede in giro! un bacio!!

  10. Evidentemente hai deciso di farmi soffrire un po\’…
    Dopotutto me lo merito… quelle emozioni avrei potuto continuare a provarle anch\’io… ma sai com\’è… a volte tutto sembra meraviglioso ed invece è solo una stupida illusione effimera come l\’odore di un arbre magique…
    Ah… vedo che mi è tornata l\’ispirazione dopo la catastrofica serata di ieri… corro a far cigolare ulteriormente i tasti del pc sotto un estro fine-settimanale…
     
    Konbanwa…

  11. Oh grazie!
    Sono onorato di averti ispirato per questo post!
    Ma perchè eri insicuro sulla sua pubblicazione?
     
    Le sensazioni che descrivi sono proprio quelle che ognuno di noi vorrbbe provare.
    Gli attimi di imbarazzo, agitazione…….una strana stretta nello stomaco.
     
    Ciao da Ste

  12. Leggendo pensavo: la storia si ripete e si ripeterà sempre. E\’ inevitabile. Cambiano i protagonisti, cambiano i tempi, ma la storia è la stessa. E sulla scia di una delusione d\’amore, di una storia finita dopo 3 anni, che ho iniziato a scrivere il mio blog… oltre un anno fa. Sono cambiato, la mia vita è cambiata e anche il blog ho voluto che cambiasse drasticamente. Ma la cosa più importante è che da 5 mesi e mezzo sono tornato a credere nell\’amore e nei sogni, grazie Manu…

  13. CREDO DI ESSERE CAPITATO NELL\’INTERVENTO SBAGLIATO……LEGGERLO MI RIPORTA IN MENTE UN PO\’ DI COSE……   AZZ…..   MOLTO BELLO QUELLO CHE HAI SCRITTO….
    IN QUESTO MOMENTO SENTO CHE I MIEI SOGNI DEVONO COMINCIARE AD ASSUMERE LA PIENA CONSISTENZA DELLA REALTA\’……     BUONA NOTTE   PEGASO

  14. in realtà nessun punto in particolare…. forse mi ci ritrovo forse perche scrivi cose che io nn avrei mai il coraggio di scrivere o di ammettere con me stessa……………

  15. ciao…….come stai tutto?\’ bene??? spero proprio di si…scusa il tardi nel risponderti ma ho avuto da fare in questi giorni!…..e scusa del copia e incolla ma ci tenevo a passare fra gli amici!….almeno per un saluto!:….un bacione t aspetto

  16. ciao…ho appena finito di leggere (anche se di corsa) il tuo intervento..e anche se non sò se lo hai scritto di tuo pugno..è un intervento molto bello..complimenti…a presto..
     

  17. Ciao Stefano,
    pensavi fossi sparito ?
    … in qualche senso è così! Assorbito da tutto quello che non è informatico e ogni tanto ci vorrebbe !
     
    Passavo per vedere se c\’erano aggiornamenti … buona serata

  18. Ho finito di rileggere per la terza volta il tuo post … e la settimana inizia, bagnata da questa leggera pioggia ed io strozzato dalla voglia di una sigaretta (adesso)
     
    Buon inizio di settimana Stefano o_-

  19. Ringrazio i due Cristian e Orizzonte lontano…
    e rivolgo due parole di più a Stefano. Sono lieto di aver messo su carta i pensieri e le sensazioni di molte persone. è stato un piacere, anzi.. un\’onore. ero insicuro… perchè c\’è un nome che viene pronunciato… un nome che voglio solo rimuovere per ora.
    Si vive angel sulla scia di qualcosa finito.
    Nulla è sbagliato per nessuno pegaso. se qualcosa si fa è perchè ce lo si sente dentro.
    Forse chiara basta un po\’ di coraggio…
     
    Grande uomo.. l\’ho scritto di mio pugno.
    Ciao Marco (e pegaso)… buona settimana… e ovviamente anche a brescia piove.

  20. Ciao… sono arrivato qui passando da Ste e da Orizzonte :-)Ho letto solo un paio di tuoi post, questo mi è particolarmente vicino. Non aggiungo altro, non ti conosco e non vorrei dire banalità… in bocca al lupo, ripasserò nei giorni a venire.

  21. Confesso che quando ho letto il commento di Oscar… ho pensato… "Che serio e raffinato…" ma ora, dopo essermi scompisciato con l\’intervento sul suo blog.. bhe è tutta un\’altra vita!!
    grazie Smyle! è una crescita continua.

  22. serio, raffinato, sciocco, burlone, caustico, stupido, innamorato, inca22ato… si cavalcano un po\’ tutti gli umori della vita, no? L\’importante è cercare di non cristallizzarsi su uno stato, ma seguire i topi quando abbandonano la nave e salire su quella accanto, che sarà sempre un gran bel panfilo al confronto 😉

  23. hola
    gracias por tu invitacion mucho no entiendo el idioma pero podemos ser amigos igual, si???
    te dejo besos
    te espero por mi space
    raquel

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...